• Antonio De Bonis

Internet 3.0 - il Metaverso.


È nata la terza dimensione: il metaverso, ossia il nuovo modo di vivere l'esperienza umana.


Il primo ad uscire allo scoperto, lo scorso ottobre, è stato ancora una volta Mark Zuckemberg annunciando il cambiamento del nome delle società sotto il proprio controllo, Facebook compresa, in Meta.


In primis, si noti il ribaltamento concettuale si passa dalla specificazione di un software dedicato al libro dei volti Facebook, alla denominazione quanto mai aperta di Meta preludio ad una serie indefinita di future realtà. Evidente è senz'altro il riferimento implicito al Metaverso che oramai si va impadronendo delle attenzioni mediatiche internazionali.


Il Metaverso è quel luogo in parte reale ed in parte virtuale che definisce l'evoluzione della rete internet in 3.0.; dalla semplice interazione di ricerca, internet 1.0, si è passati a quella più personale determinata dall'avvento dei social, internet 2.0, per giungere a questo nuovo passaggio di ibridazione della realtà in un universo mediatico, internet 3.0.


Ovviamente a determinarne l'avvento hanno contribuito i progressi della ricerca informatica perlopiù in ambito di intelligenza artificiale, potenza di calcolo e realtà aumentata.


Nel Metaverso potremo vivere una vita parallela grazie alla nostra rappresentazione ologrammatica non necessariamente coincidente al nostro Io reale.


Il nostro ologramma potrà interagire con un personaggio storico o prendere parte ad una riunione di lavoro indipendentemente dal luogo ove realmente ci troviamo.


Ovviamente, purtroppo, ad inquietare i nostri sogni concorrono alcune considerazioni ineluttabili: la prima attiene all'evidente mancanza di riflessione sulla necessità di creare un nuovo ed adeguato modello di filosofia giuridica per affrontare questa nuova sfida e quindi, la seconda riflessione, la certezza che nel frattempo si generi un vuoto normativo di tutela degli utenti a favore di fenomeni criminali.


In sostanza, la Legge arriva ancora una volta con colpevole ritardo all'appuntamento con la realtà.


Con questa premessa, appare evidente procedere ad un attento monitoraggio dell'evoluzione della rete per predisporre le opportune immediate contromisure tese ad evitare o quantomeno a gestire le situazione di crisi nelle quali incappare privi di tutela giuridica.

23 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti